.
Annunci online

napoli
il FALCO dall'alto del cielo vede e ... !


NAPOLITUDINE


18 maggio 2004

... i nostri slogan ... !

... perchè non facciamo slogan ... simili
ma talmente esagerati che gli elettori comprendano che si tratta di una provocazione e che le parole d'ordine del ... NANO sono ... pura demagogia...

Accanto al cartello della riduzione delle tasse, mettiamo un manifesto che propone l'abolizione delle tasse.

Accanto al cartello della riduzione della criminalità, mettiamo un cartello che propaganda un sistema per trasformare i delinquenti in premi nobel per la pace.

...e così via.

E' solo un'idea...
Potremmo creare una lista strana, tipo "FORSE Italia",
che promette sesso, ricchezza, giovinezza eterna a tutti gli Italiani.
E sotto ad ogni cartellone la scritta in piccolo
"se ti bevi questa roba, possiamo venderti di tutto"




permalink | inviato da il 18/5/2004 alle 8:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


17 maggio 2004

i MIRACOLI del nostro PRESIDENTE !

Congresso europeo di trapiantologia.

Relatore Inglese:
Annunciamo una grande scoperta:
Abbiamo preso un uomo senza reni, lo abbiamo sottoposto a trapianto una
settimana fa ed oggi, grazie ai progressi della Scienza Medica inglese, è
già fuori a cercare un lavoro!"

Relatore Francese:
In Francia abbiamo fatto di meglio:
abbiamo preso un paziente senza un polmone, e sottoposto a trapianto,
dopo tre giorni è già fuori a cercare lavoro!"

Relatore Tedesco:
Noi abbiamo preso due pazienti senza cuore, vi abbiamo trapiantato metà
di un cuore funzionante per uno e dopo due giorni sono già tutti e due fuori
a cercare un lavoro!"

Relatore Italiano:
Non potete competere. In Italia abbiamo preso un tale completamente senza
cervello, lo abbiamo messo a capo del Governo e dopo nemmeno un anno,
mezza Italia è già fuori a cercare lavoro!"




permalink | inviato da il 17/5/2004 alle 11:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


12 maggio 2004

... V I V E R E .... !

Non conservare niente per un'occasione speciale, ogni giorno che vivi è un'occasione speciale ".
Passo più tempo con la mia famiglia e gli amici e meno tempo lavorando.
Ho capito che la vita deve essere un insieme di esperienze da godere, non per sopravvivere. Le frasi ' un giorno... ' e 'uno di questi giorni' stanno scomparendo dal mio vocabolario. Se vale la pena vederlo, ascoltarlo o farlo adesso.

Infastidito perché smisi di vedere buoni amici con I quali mi sarei messo in contatto 'un giorno'.
Infastidito perché non scrissi certe lettere che avevo intenzione di scrivere 'uno di questi giorni'.
Infastidito e triste perché non dissi ai miei fratelli e ai miei figli, con sufficiente frequenza, quanto li amo.

Adesso cerco di non ritardare, trattenere o conservare niente che aggiungerebbe risate ed allegria alle nostre vite.

Ed ogni giorno dico a me stesso che questo è

. . . UN GIORNO SPECIALE DA VIVERE !




permalink | inviato da il 12/5/2004 alle 8:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


1 maggio 2004

... dobbiamo difendere i nostri FIGLI !!!

A' scuola avess' aiuta' tant' ma ... a' scuola d'ogg ten tanti problem. a' realtà Meridional second me richied tanti interventi legislativ ... SPECIALI, c'ann tutela' a' FAMIGLIA !!! o' primo avessa consentì a nu' pat e' famigl cu MINORI, e' godé e' na' graduatoria special ppe ottener nu' lavoro, ma ... CONTEMPORANEAMENTE ... o' Giudic ca' condann a' prima vota nu' Genitor ppe nu' reato, l'avess sospender a' patria podestà e ... SU RICHIESTA, senza ulterior motivazion conceder a' separazion a' moglier, a cui avesser affida' e' figl ! o' second reato l'avesser toglier a' patria podestà, e affida' e' figli a' moglier, se separat, altriment o a' nonni ( si in condizion re' tene') o' in adozion definitiv ! ... Tant' ommn ... cominciasser' ad essere cchiu' onest !




permalink | inviato da il 1/5/2004 alle 15:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


26 aprile 2004

La Camorra .... conoscere le sue ... RADICI !

Camorra cavalleresca. - La Serao dice che il nome Camorra fu sinonimo di grande valore e coraggio per la difesa dei deboli, perseguitati e oppressi, e cavalleresca, come i cavalieri del San Gral. Anche in tempi recenti (siamo agli inizi del secolo) trenta anni fa il camorrista interveniva per sanare le ingiustizie ma si faceva pagare
- Durante i Borboni camorra impiegata anche come polizia. Poi i camorristi diventano antiborbonici, patrioti. Nel 1860 la camorra prepara l'ingresso di Garibaldi in accordo col prefetto di polizia Liborio Romano: a giugno don Liborio si incontra con Tore ‘e Crescienzo (fonte: P. Ricci) e così Michele 'o Chiazziere, lo Schiavetta e lo stesso Tore 'e Criscienzo diventano una strana guardia con bastoni e coccarda tricolore. Alla morte di Tore 'e Criscienzo subentra, come esponente principale della camorra, Ciccio Cappuccio detto “'o signorino”, fino al 1892, anno in cui muore. Con Cappuccio scompare l'ultimo rappresentante della camorra eroica e popolare
Pur non essendo connaturata alla camorra, a differenza della mafia, l'aspirazione a porsi come anti-Stato, la sua tendenza a regolare ogni ambito d'illegalità fa sì che il suo raggio d'azione si estenda in misura direttamente proporzionale all'accrescersi del dis-ordine nei rapporti società-Stato e al progressivo venir meno di punti di riferimento sociali, istituzionali e culturali. Ciò spiega altresì - secondo la Commissione Parlamentare Antimafia - la "forza attrattiva dei modelli camorristici" sui giovani, per i quali "la camorra è l'unico soggetto che riesce a dare un'identità ed una parvenza di integrazione". Pertanto, un'efficace terapia anti-camorra non può prescindere da una radicale riforma morale e sociale che, sanando la frattura fra società e autentica moralità, elimini la causa ultima del fenomeno: il dis-ordine inteso come sovvertimento dell'ordinato rapporto fra uomo, società e Stato.
Troppo spesso i politici nascondono le loro malefatte o la loro indolenza dietro una accusa generica alla Camorra. Facciamo riscoprire a questi ultimi quali erano le motivazioni originali e ... recuperiamo così una parte di Napoli!




permalink | inviato da il 26/4/2004 alle 8:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


25 aprile 2004

... IL POTERE NEI . . . VICOLI DI NAPOLI

Capa 'e fierro è colui che tiene ordine nell'economia e nella giustizia dei quartieri, capa tosta, testa dura, perseverante, equanime. Un Arcangelo Gabriele con l'aureola sì, ma con la spada in pugno e gli stivali da Pretoriano Romano.
Questa figura di "garanzia" si contrappone a 'o Guappo 'e cartone' che è uno che fa la sceneggiata da 'Capo bastone' ma è un pappamolla: Tutta scena niente arrosto. Chiude la Onorata Società dei "'e Mammasantissima 'e quartiere" 'o Manichino da' Rinascente: egli sovraintende ad ogni contesa ma fa 'a cumparsa. Si limita ad apparire emettendo frasi di repertorio suggerite dall'alto. E' caricato a molla. 'O Ministro Capa 'e fierro, Tremonti, sostiene e promuove una concezione economica basata sui principi fondamentali del liberismo economico e, secondo tale teoria, va sostenuta ed operata una de-statalizzazione completa dell'economia perciò, essendo convinto della validità di questa visione complessiva della società, egli l'applicherebbe ad ogni situazione, in ogni tempo. Quindi, Tremonti, lungi dall'essere 'o Ministro Manichino da' Rinascente, crede nella Sussidiarietà, orizzontale, nel Federalismo Amministrativo, impositivo e fiscale, decentrato, non centralista. Ergo egli guarda, o dovrebbe guardare, in primis al territorio e vegliare a che le Amministrazioni locali svolgano i compiti loro assegnati cosa che per troppo
tempo è sfuggita alla sua declamata fede federalista. Ministro Capa 'e fierro, a chi fa capo la normativa sul commercio?
E la Polizia Annonaria? Alle Regioni, lei ci insegna. Allora, perchè solo dopo oltre 2 anni di Governo, Capa 'e fierro si è destato
al frastuono delle Eurotrombe degli inferociti massai e massaie d'Italia per il problemaccio della spesa e ha stabilito una Tavola di
Mosè delle leggi con cui stanare e sanzionare le categorie degli Eurosciacalli?
Arriviamo alle Regioni cacchie cacchie loffie loffie.... come diceva il Grande Totò del tipo paraculo che
"entra di spighetto e si mette di chiatto". Infatti, le Regioni e relativi Governatori, hanno assunto grande potere.
E con il potere hanno assunto, però, anche le relative responsabilità amministrative da quando fu varata la legge sull'elezione diretta dei Presidenti di Regione come è per i Sindaci. O no? Leggi per cui ci siamo battuti come per la legge Costituzionale per il
Senato delle Autonomie, non delle Regioni, che auspichiamo arrivi quanto prima. 'O Ministro Capa 'e fierro, perciò, può contare su
pugnaci quanto sicuri alleati. Ora però, non per essere i soliti cittadini rompiballe, o peggio Komunisti o "schierati", sappiamo che
assieme al voto per le Europee arriverà il voto per il rinnovo di un cospiquo numero di Amministrazioni locali, ergo, chiediamo a
'o Ministro Capa 'e fierro, federalista di ferro: Scusi Esimio Ministro Capa 'e fierro, ma in 2 anni e mezzo di gestione dell'entrata in
vigore dell'Euromoneta, preceduta dall'entrata dell'Italia in Europa, e quindi nella moneta unica, ci spiega perchè, solo ora, chiama
le Regioni ai loro ruoli di controllo amministrativo, quindi i relativi Governatori che finora se ne sono rimasti cacchi cacchi, loffi loffi e
quatti quatti di fronte alle invocazioni superincazzate dei loro sudditi che li hanno eletti? Certo, li hanno eletti anche, e sopratutto,
le categorie più vaste che sono i lavoratori autonomi e commerciali a cui, perchè solo ora, caro Ministro Capa 'e fierro, invierà la
Finanza alias le Fiamme Gialle nonchè gli organi di controllo dipendenti dai Comuni? Gli organi di controllo di "Roma ladrona",
li conosce?... A naso, la vediamo mica facile perchè qua sono il Comune e il Sindaco e relativi ispettori delegati al controllo degli esercizi commerciali. Se ne è mai visto uno di ispettore aggirarsi tra le botteghe romane? Mai.
Caro Ministro Capa 'e fierro, le fortune elettorali della Casa delle Libertà, si sa, ebbero felice inizio con la grande vittoria della Cdl
alle Amministrative del 2000 che la portarono al Governo nella quasi totalità delle Regioni nonchè di grandi Città Metropolitane con gran contorno di Capoluoghi, medi e piccoli Comuni. Fu una vittoria di tale portata da indurre alle dimissioni il Governo D'Alema,
Governo non eletto dal Popolo ma accocchiato in Parlamento - cosa che fa la grande democratica differenza con il Governo della Cdl - e rende vane le strillazzate, tutte elettoralistiche e propagandare, di Fassino che già invoca, anche a nome del triciclo, le
dimissioni del Grande Figlio di una Mamma Rosa Berlusconi in caso di sconfitta alle Europee mentre strizza l'occhio ad un altro
Grande Figlio di non so chi, Billè, ed alla Confcommercio specialisti nel fiutare il vento politico e nell'adeguarvisi nelle Urne.
Urne da cui ci separano 4 mesi mentre, per i rilievi fiscali sugli esercizi apprendiamo - pregiandoci di essere massaie che leggono
i giornali - che agli 007 del fisco ne occorrono 8, poi, inizieranno i controlli sui prezzi. Abbiamo letto male?
Sa, la stampa Komunista fa sempre casino....
Caro Ministro Capa 'e fierro, ce lo spieghi meglio, non abbiamo capito cosa possiamo aspettarci sulla fine, reale, delle ruberie
legalizzate prima dalla gestione dell'entrata rossa poi dalla gestione dell'entrata azzurra nell'Euro sotto le cui speculazioni, noi
consumatori, siamo schiacciati da troppo tempo avendo stipendi in Lire ed uscite in Euro e non mettiamo più una lira da parte.
Non è che poi anche lei, Caro Ministro Capa 'e fierro, ci verrà a raccontare su quali lati dei mercati rionali va avanti e indrè e si
ferma ad aprire il borsellino la sua Pregiata Mamma? Si ricordi che, di Mamma, ce n'è una sola e quella ci basta e ci avanza.
Anzi di SuperMamme non ne vorremmo sentir parlare, a schiovere, per un bel po'.
C'è da sperare solo nell'unico politico italiano che si dimostra sempre vicino alle istanze dei cittadini e che da sempre piccona, giustamente, la malapolitica e le ruberie di Stato? Apprendiamo, con sollievo, che l'indomito Emerito Presidente Senatore Cossiga
si è iscritto al Partito dei Consumatori. Il quale, politici politicanti di professione esclusi, è, per ora, l'unico uomo di garanzia che ci appaia tale essendo distante e non asservito ai ruffianismi verso le corporazioni di cui si rendono ostaggio la destra e la sinistra
essendo, entrambe, lontane anni luce dal rigore politico-sociale della ex Leader dei, Conservatori? inglesi Margareth Thatcher che,
a chi le pronosticava la perdita del consenso a causa di una certa riforma, incazzatissima rispose: "Il consenso?!! Io non governo per il consenso, ma per il bene del mio Paese". Ve li vedete i politici italiani regolarsi in questa guisa?.........
Buon lavoro - Giuliana D'Olcese
Uno per tutti!!: Mi associo al Premio "Dario Di Vico Giornalista dell'anno".
Dino Cofrancesco il Secolo XIX Genova
A proposito del consiglio del nostro Presidente Berlusconi ad imitare la sua mamma, vorrei dirLe, Presidente,
che io, essendo pensionato sono il "massaio" di casa, il mio quartiere lo giro in lungo e in largo da sempre: e, Presidente,
mi creda, i prezzi, di tutto, sono lievitati dappertutto nella stessa scadalosa misura. Ma i prezzi che, nonostante l'inganno della
sparizione dei 3 zeri la gente comune li ha percepiti subito, ma invece non percepiti da chi avrebbe dovuto fare qualcosa per frenarli
(la Finanza!? il Parlamento!? il Governo!? i Sindaci!? la Polizia Municipale!?) sono quelli dei generi alimentari, di irrinunciabile consumo, no? Come Le dicevo, io, il quartiere in cui vivo, (l’EUR di Roma) lo percorro in lungo e in largo e ci sono:11 supermercati,
un (GS), (4 Elité, 3 Conad, un Pam, un Dico, uno Sma e uno Standa) e, diversi piccoli negozi e bancarelle di alimentari.
Ci dovrebbe essere una “salutare” concorrenza: ed invece c’è un “salutare” (per loro) unico cartello. Pasquale Iacopino
Sì hai ragione. Cacchie cacchie loffie loffie.
Regioni ed enti locali cacchie cacchie e loffie loffie davvero. Con tutte le prerogative attribuitele non fanno nulla e scaricano le responsabilità sul Governo che non fa abbastanza per informare i cittadini che i compiti amministrativi spettano agli enti locali,
i quali, sono uno dei costi più importanti per noi cittadini. Giusto il riferimento ai superpoteri irresponsabili dei Governatori e delle autonomie locali, che tutto fanno tranne il loro dovere: essere più vicino ai cittadini di un'amministrazione centrale. I Governatori,
di destra e di sinistra, bassolineggiano e si arrogano il merito di elargire ai propri cortigiani ricche prebende, distribuiscono i soliti pourboire ai diseredati (lavoratori socialmente utili, liste di disoccupati e manifestanti potenziali elettori), promettono un reddito di cittadinanza sulle spalle degli altri, tartassano il ceto piccolo-medio-borghese con aumenti deliberati in piena autonomia impositiva
e con indagini retrospettive pluriennali per le imposte locali: a Napoli il Comune in un giorno ha stampato decine di migliaia di accertamenti ICI, riliquidando con aliquota maggiorata, il 9/mille invece del 7/mille, le imposte per gli anni addietro fino al periodo accertabile, con pesanti sanzioni dal 30 al 200%: Una vera operazione di scrocco, visto che nella maggior parte dei casi è corretta
l'adozione del 7x mille; e poiché non risponde mai l'ufficio ICI, o se vai là perdi giornate per l'affollamento, si preferisce pagare per non essere seccati. Non ci bastavano le clientele romane, ora dobbiamo accollarci pure la lottizzazione decentrata che gioca un
ruolo fondamentale nella competizione elettorale, al punto di assumere la forma di vere e proprie "primarie" delle lottizzazioni
romane. Adesso qualcuno si deve assumere l'onere di scelte impopolari, e questo, chiaramente, non è proponibile in campagna elettorale. Che farà FI, si metterà a tartassare il suo elettorato attraverso controlli fiscali, visite GDF ecc.? Improbabile.
Il controllo sulle speculazioni lo avrebbero dovuto fare le Regioni, anche quelle Diessine come la Campania, ma preferiscono fare
la parte innocente e non infastidire le loro clientele. Internet fornisce alla silente e nutrita massa di cittadini un grosso megafono per dare sfogo alle proprie aspettative e delusioni e consente di esternare le proprie opinioni in maniera semplice, democratica,
fornendo un campione significativo della popolazione. Questa maggioranza silenziosa, e pensante, esprime così il suo montante disagio avverso una politica a dir poco disattenta verso le istanze. Non si capisce perché ci si ostina a considerare questa maggioranza come schizofrenica ed incapace di giudicare del proprio disagio e si ricorre ad astruse definizioni come "inflazione percepita", "reale potere d'acquisto" "disagio effettivo" ecc. Paolo Manfredi
Sopra la banca l'usuraio campa, sotto la banca il cittadino crepa
Che le banche (IOR compreso) siano vissute dalla gente come le istituzioni legalizzate dello strozzinaggio è una realtà incontrovertibile. E che la stessa istituzione bancaria sia stata aspramente contestata da noti personaggi della destra e della sinistra può essere ben riassunto dalle frasi di due famosi personaggi: Ezra Pound - "i politici non sono altro che i camerieri dei banchieri"; Bertold Brecht - "che cos'è una rapina in banca a confronto della fondazione di una banca?" Renato Nannini

IO ... ACCUSO I NAPOLETANI DI NON REAGIRE !
IO ... ACCUSO GLI IMPRENDITORI DI ESSERE TROPPO SPESSO ATTENTI A INTERPETARE LE LEGGI PER SFRUTTARE AL MEGLIO LO STATO ED I LAVORATORI.

IO ACCUSO I CAMORRISTI DI NON ESSERE CAPACI DI RAPPRESENTARE LE ESIGENZE DI UN POPOLO CHE SOFFRE, ANZI DI DISTRUGGERNE I VALORI, AVVELENANDO I GIOVANI CON DROGA E VIOLENZA, INVECE DI COMBATTERE (MASANIELLO) UNA CLASSE POLITICA CAPACE SOLO DI FARE ... CHIACCHIERE ED I SUOI INTERESSI !




permalink | inviato da il 25/4/2004 alle 10:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia     aprile       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
NAPOLITUDINE
POLITICA
FAMIGLIA
NATURA

VAI A VEDERE

GP INFOBROKERS
A N I M A
DIAVOLO
GP NAPOLETANO
GP STYLE
GP ALMANACCO
IO BLOG
FINESETTIMANA
TRENT'ANNI D'AMORE
CRIMINOLOGIA
ASTROLOGIA
MAPPA SISMICA
ERBE E NATURA
GP AMORE
AUTOVELOX
RIFLESSIONI


"E' meglio essere preparati per una occasione e ... non averla, piuttosto che avere un occasione ... e non essere preparati" ...RICORDA SEMPRE CHE ... "La storia ha dimostrato che i vincitori più degni di nota hanno di solito incontrato grandi ostacoli prima di trionfare. Hanno vinto perchè si sono rifiutati di lasciarsi ... vincere dalle sconfitte" ... devi imparare a raggiungere le tue mete anche navigando ... contro vento ! ...allora si che sei un ... GP

CERCA